Autore:

Editore:

Irène Mainguy, autrice dell’opera “Simbolica dei Gradi di Perfezione e degli Ordini di Saggezza” (che seguiva “Simbolica Massonica del terzo millennio”), prosegue con lo stesso spirito una ricerca sui gradi dei “Capitoli del Rito Scozzese Antico e Accettato” e sul Terzo e “Quarto Ordine di Saggezza del Rito Francese”. Quest’ultimo volume della trilogia espone le similitudini, le analogie e i numerosi punti di convergenza di questi due riti. Vengono anche messi in parallelo molti punti comuni con il “Maestro Scozzese di Sant’Andrea del Rito Scozzese Rettificato”. Come nelle opere precedenti, l’autrice si basa su un ampio ventaglio di documenti rituali e sulle fonti più antiche, studia ciascun grado sotto tutti i suoi aspetti e, infine, attraverso un’analisi comparata dei testi di origine, fa scoprire i punti di contatto che esistono tra i due riti, mettendo per la prima volta in evidenza il comune corpus massonico ad essi sotteso e collegandoli in tal modo ad altri riti.I più autorevoli studi etnologici mettono in evidenza, fin dall’antichità, la pratica di cerimonie iniziatiche presso qualsiasi cultura: in Egitto, in Grecia – con i Misteri eleusini – ma anche nell’ambito di tutti i popoli dei cinque continenti. L’iniziazione è, quindi, un argomento molto vasto e impossibile da trattare in maniera esaustiva: ecco perché Irène Mainguy ne propone una sintesi documentale, prendendo obiettivamente in considerazione le varie e differenti tesi, siano esse solo divergenti tra loro o nettamente antitetiche. L’autrice affronta tutti gli aspetti dell’argomento, quelli di ordine etnologico, come anche quelli filosofici o metafisici, sui quali si sono espressi gli specialisti con punti di vista talora opposti, ma nondimeno complementari. Questa pubblicazione, ha lo scopo di permettere ai lettori di seguire un filo di Arianna nel dedalo delle centinaia di studi pubblicati sull’argomento. In una società che manca di punti di riferimento, in cui domina ampiamente il materialismo, è legittimo interrogarsi sul posto che spetta all’ideale iniziatico. In che cosa l’iniziazione offre le chiavi per una migliore conoscenza di sé? In funzione delle sue caratteristiche peculiari, come situare l’iniziazione massonica in rapporto alle altre forme di iniziazione?